Emanuela Da Ros

Emanuela Da Ros, veneta di origine, si sposta a Firenze
per laurearsi in design del gioiello.
Lavora oro, argento, bronzo, ottone, rame passando per
legni, resine, tessuti e pietre dure.
Usa tecniche di ogni tipo, dalla cera persa allo sbalzo e
cesello, in cui si sta specializzando negli ultimi mesi
grazie al suo maestro artigiano, uomo di altri tempi e di
altre mani.
Nel suo laboratorio d’ oltrarno si dedica a pezzi unici
realizzati su misura per i suoi clienti e ad alcune
collaborazioni con case di moda.
I metalli abilmente lavorati e rifiniti maniacalmente nelle
superfici producono l’effetto di oggetti vissuti, amuleti con
una vita e una storia propria.
Cresciuta nel Veneto più profondo da una famiglia di
origine contadine, imparerà a non sprecare mai nulla.
Grazie a una sorta di sano tramandamento famigliare,
cresce insito in lei il bisogno di ridare valore a materiali
abbandonati, sapendo bene che nel mondo di cose nuove
se ne producono già abbastanza. Se non troppe.